Storia

Storia della sezione comunale

La sezione locale di Rocca di Papa nasce nel 1983 grazie all’iniziativa di alcuni amici che, constatata la difficoltà di trovare la disponibilità di sangue quando ne sorge l’esigenza da parte dei cittadini, decide di fondare la sezione comunale aderendo ai principi ed allo statuto dell’Avis nazionale.
Gli inizi sono stati abbastanza difficoltosi non disponendo di una sede fissa propria ma, con molta buona volontà e spirito di adattamento, si è riusciti a far decollare l’iniziativa appoggiandosi per le raccolte di sangue alternativamente, presso la sede di Albano o nell’autoemoteca fatta arrivare in piazza della Repubblica.
Nel 1990, grazie all’impegno continuativo di alcuni Soci ed alla sensibilità al problema sangue da parte delle locali autorità amministrative l’Associazione è riuscita finalmente ad ottenere una sede fissa completamente spesata dal Comune.
Nel 2001, dopo una lunga ricerca di locali più ampi purtroppo infruttuosa, la sede sita in corso Costituente, ha subito una ristrutturazione per adeguare, dandole maggiore spazio, la sala prelievi alle normative sanitarie vigenti ; ciò ha ridotto notevolmente lo spazio disponibile per le attività di segreteria e la sala d’aspetto per i volontari chiamati alle donazioni ma, grazie al loro altruismo e spirito di collaborazione su cui si basa il volontariato, i Soci non hanno mai manifestato alcuna lamentela o rimostranza.
Nel 2007, grazie alla disponibilità e sensibilità delle autorità comunali sollecitate dal Direttivo, la sede AVIS è stata trasferita in via Campi d’Annibale, snc dove attualmente opera attivamente. L’inaugurazione della nuova sede è avvenuta il 10 febbraio 2007 alla presenza delle autorità cittadine e regionali, dei rappresentanti della struttura ASL RM/H e delle AVIS provinciali e regionali suscitando il plauso di tutti gli intervenuti per la validità e funzionalità della nuova struttura approntata e resa disponibile a tutti i Soci.
Essa si compone di un locale ampio per le raccolte di sangue dotato di 4 lettini ed un “banco di lavoro attrezzato” tra l’altro con un analizzatore ematico che fornisce immediatamente alcune analisi di sangue, di una stanza per le visite mediche, di un locale di attesa per i Soci con angolo ristoro, una segreteria corredata da una postazione P.C., da un ripostiglio ed un bagno.
Nel corso di tutti questi anni si è vista una continua crescita di partecipazione di cittadini alla nostra associazione giungendo alla data attuale, giugno 2008, ad un numero di 650 Soci donatori iscritti dei quali circa 250 effettivi ed attivi nelle donazioni periodiche di sangue. Oltre ai Soci donatori la Sezione può contare anche su dei Soci sostenitori che collaborano alle varie iniziative intraprese e contribuiscono, con offerte monetarie, alle necessità di gestione del centro.
Nel corso degli anni sono state effettuate diverse iniziative sia di socializzazione che di promozione per aumentare il numero dei Soci donatori ed incrementare, di conseguenza, la raccolta di sangue. Tra le ultime ricordiamo la gita a Pompei nell’anno 2000, la partecipazione alla sagra delle castagne con lo stand AVIS che ci permise, oltre alla promozione del proselitismo, anche la raccolta di qualche contributo economico. Notevole successo ha avuto la campagna promozionale effettuata nel 2001 presso gli alunni della scuola media “Leonida Montanari “ di Rocca di Papa grazie alla collaborazione del Preside e degli insegnanti ed alla disponibilità de
l nostro Direttore sanitario ed alcuni Soci.

La campagna si è svolta in due momenti distinti :

  • Una giornata di presentazione in cui sono state elencate le attività dell’Avis, descritta la composizione del sangue nelle sue singole parti , la fase di prelievo ed il ciclo di lavorazione e conservazione fino al suo utilizzo; a seguire una discussione/dibattito al termine del quale è stata proposta agli alunni la realizzazione di un elaborato sull’importanza del sangue, del volontariato e della solidarietà .
  • Una giornata di premiazione dei migliori tre elaborati con una borsa di studio per l’acquisto di libri; l’incontro si è tenuto al Comune alla presenza del corpo insegnanti e dell’assessore alla cultura.

Nel settembre del 2004 oltre 100 Soci con parenti ed amici hanno partecipato alla gita che ci ha portato a visitare gli scavi di Ostia Antica e non meno entusiasmo e successo ha suscitato l’uscita del settembre 2005 che ci ha portati alla visita delle grotte di Stiffe e della città dell’Aquila in Abruzzo. Un particolare ringraziamento va a tutti i Soci donatori che con la loro disinteressata partecipazione alle raccolte di sangue, motivata da un alto spirito di solidarietà, permette di raggiungere l’autosufficienza del sistema trasfusionale alla nostra cittadina e consente alla nostra sezione di garantire in modo totalmente gratuito ed anonimo la disponibilità di sangue a quei concittadini che si trovano nella necessità di richiederlo.

 

Bruno Eleuteri.